depuratori all’argento

Non tutti sanno che l’argento è considerato uno dei più potenti disinfettanti naturali. A quanto risulta, nessun microrganismo sopravvive per più di pochi minuti a contatto con questo metallo.

Per queste sue proprietà viene usato sistematicamente in quei casi in cui la sterilizzazione è fondamentale, da solo o in combinazione con altri materiali. Sullo Shuttle, per dirne una, il riciclaggio e la disinfezione dell’acqua vengono affidati a filtri a base di argento. Oggi, molte aziende producono depuratori anche per uso domestico, basati sull’utilizzo di questo metallo.

La disinfezione prodotta dall’argento è una delle più efficaci, consente una notevole autonomia dei filtri e impiega pochissima materia, per cui i costi, pur non essendo ridottissimi, sono comunque in linea con altri prodotti destinati allo stesso scopo.

Storicamente, l’argento veniva utilizzato moltissimo prima dell’avvento degli antibiotici a seguito del quale però venne progressivamente abbandonato, dato che comunque questo metallo, quando utilizzato per via sistemica, offre numerose controindicazioni ed effetti collaterali.

Anche a livello terapeutico oggi l’argento viene utilizzato in alcune forme come disinfettante locale per il trattamento delle ustioni, per la disinfezione di alcuni ausili medico-chirurgici e in molti casi di infezioni batteriche antibiotico-resistenti, dove invece risulta molto efficace.

L’argento non è quindi un metallo prezioso solo per motivi estetici ma anche per ragioni sanitarie. Ovviamente, sempre sotto la supervisione di un medico.